lunedì 28 settembre 2015

PENSIERI NEL VENTO

"I titoli aggiungono surrealismi ai quadri, perché suscitano nello spettatore quello stesso automatismo psichico che è alla base della pittura, invitandolo ad un concatenamento di idee del tutto personale e coinvolgendolo totalmente nella creazione artistica..."

Mannaggia al professore che non ci ha insegnato ad appuntare le fonti bibliografiche: ho trascritto il pensiero d'apertura da non so più quale libro, letto l'ultimo anno del Liceo Artistico, durante una ricerca su Yves Tanguy, notevole artista surrealista appena un po' meno conosciuto dei più nominati Dalí, Magritte, Ernst, Mirò...

Ho rispolverato i vecchi appunti perchè la piccola creazione che vi presento in questo post mi ha fatto pensare anche a Tanguy. Saranno certi colori, certi spazi, certe forme...

TITOLO: pensieri nel vento
TECNICA: acrilico su legno
DIMENSIONI: 6,5x8,5cm circa
NOTE: dettagli argentati

Pensieri che ondeggiano nel vento, come i ciuffi dell'Erioforo, una pianticina che non avevo mai notato in passato e che quest'anno ho invece incontrato lungo due passeggiate in montagna. Provando ad essere precisa, credo d'essermi imbattuta nell'Erioforo a foglie strette (Eriophorum angustifolium)...


Ho già raccontato che inizialmente non assegnavo titoli alle mie creazioni, per non influenzare le sensazioni di chi osserva: spesso dipingo soggetti semplici, poco più che decorativi ma... chissà, quando la mente gioca con forme e colori possono spuntare inaspettate sensazioni! Poi, diverse persone mi hanno detto di vedere i titoli come ulteriori stimoli a scambiarsi sensazioni ed idee e da allora scrivo le mie "dediche" sempre più volentieri.
Ecco perché ho citato quell'appunto ritrovato: riguarda concetti su cui mi sono spesso interrogata.

Provando a stimolare esponenzialmente le vostre idee, dopo aver mostrato la mia creazione e detto il nome che ho scelto per lei, vi accompagno a vedere anche altre due immagini:
-cliccate QUI per vedere quella che ha dato il via alla mia creatività (sembrerà strano ma lo stimolo di partenza non è arrivato dagli eriofori) e che come spesso accade è uno scatto by "Il giardino dei progetti"
-cliccate QUI per vedere "Maman, Papa est blessé", una delle pitture di Yves Tanguy a cui ho pensato osservando il mio lavoro finito... magari mi ha involontariamente ispirata anche lui, da qualche angolo dei ricordi!

Sperando che i vostri pensieri ora stiano ondeggiando tra mille idee vi saluto, dandovi l'arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna

15 commenti:

  1. Molto bella. A me ricorda l'Oriente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, mi piace che ti ricordi l'Oriente!

      Elimina
  2. Ciao Anna, vedo la danza delle anime spensierate, una sorta di rituale gioioso, dove lo spirito, nella sua essenza più pura, si lascia trasportare da un'istintiva emozione.
    Complimenti anche per la lezione d'arte, Tanguy forse meno noto ma non per questo meno geniale.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romualdo, sono contenta che tu veda un rituale gioioso, questo dice qualcosa del mio esprimermi ma anche della tua personalità, perché penso che i colori che ho usato possano portare anche ad interpretare pensieri malinconici, un po' tristi, anche se abbastanza leggeri da ondeggiare al vento... Ma tu, come me, sei portato al positivo.

      Tanguy mi ha colpita subito, sfogliando il libro di storia dell'arte al tempo della scuola. Ricordo che ho fatto una gran fatica, ai tempi, a fare la mia ricerca: le altre alunne trovavano fiumi di libri sugli altri artisti (ognuna di noi doveva approfondirne uno a sua scelta) mentre io trovavo solo poche righe qua e là su libri generici... Vediamola così: magari è meglio che a parlare siano i suoi quadri, invece che tante chiacchiere scritte! E sono contenta se la mia lezioncina (o meglio il mio spunto, suggerimento) lo farà conoscere ad una manciata in più di persone.

      Buona giornata!

      Elimina
  3. I miei sinceri complimenti.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Buona giornata a te cavaliere!

      Elimina
  4. A me sembra una danza nel vento , leggero ed effimero, molto bello e creativo ! Abbraccio e buon weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jane, di avermi regalato anche la tua visione e dell'apprezzamento, buon week end e abbraccio a te!

      Elimina
  5. Marlène Capovin03 ottobre, 2015

    Ho pensato agli Indiani d' America:

    "odo il suono di tamburi lontani
    che la magia del vento diffonde nell'aria
    e avverto il canto ritmico del mio cuore.
    Ascolto nel vento il tuo nome,
    sussurro lieve... sospiro d'amore"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima suggestione, Marlène! Grazie!

      Elimina
  6. In effetti trovo cara Anna che la tua ultima creazione abbia abbastanza i comune sia con la prima immagine che con la seconda , anche se adoro la prima e la tua.
    Sono in un periodo particolarmente malinconico e questa tua opera porta i miei pensieri a vagare lontano , sempre più lontano in un mondo dove non posso ancora essere...
    Grazie e un bacio soave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indispensabile lasciar vagare i pensieri, per stimolare le idee ma anche per staccare dalla quotidianità, tirare il fiato e ripartire! Un abbraccio cara Nella!

      Elimina
  7. Ciao Anna!
    Anche qui ci inviti ad entrare,mi piace un sacco come proponi le tue opere! Allora per i titoli è vero che possono influenzare ma è anche vero che a volte ci piace sapere la "partenza"!
    Allora si' questa piccole piantine hanno anche qualcosa di surreale,creaturine positive,non so perche' ma le vedo positive, che danzano,forse, oppure è un rito particolare,il rito del vento!
    A presto bacioni e buona pittura!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un rito danzante di creaturine surreali, ma che bella storia è venuta fuori, cara Rita!
      Verrò presto a sbirciare anche da te, è un bel po' che sono bloccata ma sto recuperando... A presto!

      Elimina
  8. Ciao Anna! Guarda io sono ad andamento lento col mio blog, fai con calma non ti perdi niente!
    Cerco di non mettere ansia ai miei lettori...... anzi forse metto sonnolenza!!:)))
    Buona Domenica!!!

    RispondiElimina

Grazie della visita a tutti i curiosi!
Vi va di commentare ma non avete un account tra quelli proposti? Scegliete "Anonimo" e ricordate di firmarvi!
Se avete uno spazio web scegliete "Nome/URL" e inseritene l'indirizzo, così verrò a curiosare.
Scegliete un profilo e chiacchieriamo, se vi va!