DA CHE PARTE SI VA?

Stavolta non vi racconto la storia di come sono nate le mie immagini, perchè stanno già vivendo un'altra storia, la loro storia: la storia di questa immagine è il viaggio che sta facendo la lettera, verso un luogo che amo e un'amica lontana. La storia di questa immagine sarà quella dei libri in cui s'infileranno i segnalibri che ho illustrato e che vi sono immortalati!


Ci sono altri matti che, come me, credono che ogni libro abbia bisogno del suo segnalibro? Quando ne finisco uno, passo infiniti minuti davanti agli scaffali coi libri finchè... Eccolo! Voglio lui! Poi passo minuti rovistando nel cassetto del comodino, alla ricerca del segnalibro che meglio si abbina. Non so cosa mi guidi (lo stile, il colore, mah!) ma sono sicura che se facessi la scelta sbagliata il segnalibro continuerebbe a scappare dal libro. O magari il libro continuerebbe a cacciar via il segnalibro, dipende da chi è il più capriccioso. Comunque, io continuerei a perdere il segno!

Se non lo credete anche voi, forse è perchè non avete abbastanza segnalibri... presto, scegliete o commissionatemene qualcuno! He he he he he...

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
- - - - - -

Stato dell'opera: realizzo su richiesta (anche altri soggetti).
Per maggiori info contattami o visita gli shop, sarò lieta di darti info, senza impegno.


P.S. Che bello riesumare un vecchio set da lettere e scrivere con carta e inchiostro!
P.P.S. La lettera è arrivata a destinazione e mi dicono che i segnalibri hanno già trovato "casa" tra le letture di Elisa, l'autrice del blog "OblòBlog", cliccate sui titoli e andate a trovarla!

Commenti

  1. Ecco un altro matto come te, che ama lasciare un segnalibro in ogni libro che legge. In casa abbiamo moltissimi libri e in quelli che ho letto lascio il segnalibro, può essere il biglietto di un museo, una cartolina, un piccolo acquerello, un bigletto della metropolitana, un articolo di giornale, una foto etc. E ti dirò di più, i segnalibri più belli finiscono nei libri che mi sono piaciuti di più. Matto no? Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Ho tanti segnalibri (ma non tanti quanto i libri) e li lascio soprattutto nei libri di poesia, a segnalare le poesie che più mi sono piaciute, per poterle ritrovare velocemente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non "ad ogni libro il suo" ma "ad ogni poesia il suo"! Almeno per quelle più speciali... Ciao Krilù! :)

      Elimina
  3. Ciao Anna! Mi hai anticipata... io, abbi pazienza, rimando a domani il Post... posso 'rubare' la foto per aggiungerla alle parole insieme alle mie? Ti ringrazio ancora tantissimo e... viva i Matti!!! ;-)

    RispondiElimina
  4. Se vuoi aggiungerla ruba pure, Elisa! ...e viva i Matti, sììììììì!!! Ma sai che non mi ero resa conto che tirare in ballo i "matti" era azzecato anche per la "eugubinità" della situazione? Ci ho pensato solo ora!
    Ciaooooo! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Vuoi commentare e non hai un account?
Scegli "Anonimo" e firma il messaggio!
Hai uno spazio web? Scegli "Nome/URL" e inseriscine l'indirizzo!

Visita lo SHOP o CONTATTAMI per REGALARE o REGLARTI una mia creazione (anche su commissione), ti darò tutte le info che vuoi, senza impegno! 😊