lunedì 30 gennaio 2017

SUCCEDE CHE LA TERRA TREMI

Succede che la Terra abbia esigenze diverse dalle nostre e si metta a tremare. Se sei fortunato il terremoto non l'hai sentito ma prima o poi ti accorgi che comunque hai perso molto anche tu: angoli preziosi dove avevi lasciato pezzetti di cuore e altri che non vedevi l'ora di scoprire.
Io ho voglia di parlare di questi luoghi, di quelli da cui sono passata ma non sono brava con la storia, io so creare, quindi ho deciso di dedicare qualcosa ad essi ispirandomi a quel che ho visto per creare qualcosa di nuovo.

TITOLO: frammenti di viaggio I
ISPIRAZIONE: decorazioni dell'abbazia di Sant'Eutizio (Preci - PG)
TECNICA: pirografia su legno
DIMENSIONI: 17x17cm circa

Ho raccontato qualcosa anche a parole sul blog dei Viaggiatori Ignoranti, accennando all'abbazia di Sant'Eutizio (Preci - PG) e alla chiesa di San Salvatore (Campi - Norcia - PG), spero vorrete leggere il mio insolito "racconto di viaggio" cliccando QUI.


Arrivederci al link ed al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna 
 Continua la lettura...

giovedì 5 gennaio 2017

MANEKI NEKO, UN PO' DI FORTUNA TRA LE PEONIE

Amo gli sbagli: suggeriscono nuove idee. Forse sbaglio spesso, perchè tempo fa una mia omonima collaboratrice mi diede un consiglio: "scegli un'idea e portala a termine prima di iniziarne altre, anche se sono belle e stimolanti"; mi ripeto spesso questo consiglio ma le idee tentatrici spuntano in continuazione ed alcune volte mi permetto di distrarmi. Talvolta poi finisco su strade alternative non per mia scelta...

Ho iniziato la decorazione per questo legnetto pensando ad un committente che desiderava una "decorazione/segnalibro" da regalare a Natale ed ho pensato di proporre un soggetto benaugurante, ispirata anche dall'imminente inizio di un nuovo anno.

ISPIRAZIONE: Maneki Neko e peonie
TECNICA: pirografia su legno
DIMENSIONI: 3,5x16 cm circa
FINITURA: impregnante e cera

Mi è venuto in mente un post letto in passato, a tema "Maneki Neko" ma non vi racconto nulla, piuttosto vi invito a scoprire questa figura nipponica cliccando QUI, per leggere le parole di Vele Ivy e comprendere il senso della mia scelta (sì, è una blogger in pausa da un po' ma seguitela, son quasi certa che tornerà a raccontare!).

Un gatto però non mi bastava e immaginando un'ambientazione mi sono venute in mente le peonie: fiori (quindi un soggetto assolutamente nel mio stile) legati all'arte ed alla tradizione giapponese, perciò ho pensato quel felino orientale dalla zampina alzata si sarebbe sentito a proprio agio in mezzo ad esse! Ho curiosato velocemente, trovando significati di positività e fortuna anche per questo fiore ma spesso un simbolo si presta a varie interpretazioni e le peonie non fanno eccezione, quindi non so se ne sia uscito un accostamento in sintonia con la tradizione oppure insolito ma posso dire che mi piace e che mi da la sensazione di aver effettivamente creato qualcosa di positivo, benaugurante.

Il nesso col discorso iniziale è che il committente ha presto deciso per un altro soggetto, quindi anche se questa idea mi stuzzicava maggiormente l'ho accantonata appena abbozzata, completandola solo dopo aver esaudito tutte le commissioni del periodo.

Che fatica trattenersi da un'idea invitante e nuova ma finalmente posso salutarvi con questa creazione "acchiappagioie", arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...