martedì 30 giugno 2015

LE ROSE CHE NON HO COLTO

Mi piace tenere un mazzo di fiori in casa, soprattutto ora che abito in una che non affaccia su un giardino. Quelle a cui dedico questo post sono però alcune rose che non ho colto ma solo fotografato, girando loro intorno a caccia dello sfondo migliore!





La fine di giugno è per me periodo di festa, quindi oggi ho deciso di adornare il blog con le rose del giardino di mio papà e far godere anche a chi passa di qua una splendida fioritura di metà anno.

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna

P.S. del 06/07/2015
Alcuni amici mi hanno fatto notare che il titolo di questo post è una "quasi citazione". Condivido con voi che passate di qua un link (cliccate QUI) alla poesia in questione (Cocotte di Guido Gozzano) e ringrazio gli amici Romualdo (nei commenti qua sul blog) e Filippo (nei commenti su Google Plus) per avermi regalato quest'aggiunta di cultura e poesia. Buona caccia alla citazione!
 Continua la lettura...

lunedì 22 giugno 2015

LEGNETTI - SEMINIAMO CAMPI DI GIOIA

Anche le creazioni semplici sono ricche di passaggi. S'accende una scintilla, un'ispirazione improvvisa abbozzata velocemente, magari affiancata da qualche appunto colorato. Poi, gesto dopo gesto, pensiero dopo pensiero, forme e colori dialogano con la fantasia, fino all'ultimo segno. Quasi mai progetto troppo meticolosamente: mi tengo pronta alle sorprese o almeno a qualche guizzo finale... ma la creatività non ha mai fine e dove smetto (o quasi) io inizia l'osservatore!

A creazione conclusa, è per me irrinunciabile una passeggiata nel GIARDINO DEI PROGETTI, dove trovo un'amica che a volte mi dà sicurezza confermando le mie visioni ed altre volte, quando capita che per la troppa concentrazione mi perda nei dettagli, risveglia la mia attenzione col suo sguardo fresco e curioso. Anche stavolta mi ha dato una mano, mentre cercavo l'ennesimo titolo, dicendomi: "i colori mi suggeriscono una graminacea". Io non ci avevo proprio pensato ma poi mi è sembrato evidente che il colore di sfondo possa richiamare, ad esempio, un capo di grano! E d'incanto ho dato un senso anche ai dettagli, creati più per istinto che per ragionamento e ho risposto: "da piccola (ehm... anche adesso) sgranavo le spighe e le lanciavo per aria e l'effetto è un po' quello delle foglioline sparpagliate per il legnetto!".
Dilagando l'entusiasmo abbiamo pensato ai giochi nei prati, ai chicchi di riso lanciati agli sposi, a semini sgranati, a magici semini che nascono già fioriti...

TITOLO: "CAMPI DI GIOIA"
TECNICA: acrilico su legno
DIMENSIONI: 7x14cm circa

Il titolo di questo legnetto è quindi ispirato ad un'affettuosa, giocosa, gioiosa amicizia e spero che a chiunque lo guardi ispirerà lo stesso felice sentimento, pensando all'amicizia, all'amore, alle soddisfazioni o a qualsiasi altro campo della vita in cui abbia seminato.

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 15 giugno 2015

IDEE ROSSO PEPERONCINO

Scovare titoli è un passaggio creativo divertente ed interessante ma mi è sempre piaciuto lasciare l'osservatore libero d'interpretare le mie creazioni e così, finché non ho dovuto farlo per necessità, ho evitato di dar loro dei nomi: non volevo suggerire, nemmeno un guizzo di sensazione, un accenno di idea, un lontano richiamo...

Ultimamente, l'amico Romualdo (dal curiosissimo blog ARTEGGIANDO S'IMPARA) mi ha fatto riflettere sul fatto che "il bello dell'arte è proprio la possibilità di farsi un'idea e confrontarla con quella dell'autore". Ascoltando questo punto di vista, d'ora in poi mi godrò il divertimento, senza indugi!

TITOLO: "IDEE ROSSO PEPERONCINO"
TECNICA: acrilico su legno
DIMENSIONI: 7x14,5cm circa

Questo legnetto è nato velocemente ma è rimasto senza nome per molti giorni. Poi, una mattina, in televisione... "Ed ora parliamo di peperoncino!", mentre sul monitor ne compare l'immagine. Istintivamente penso al quadretto in cerca di nome e decido di dedicarlo alla provvidenziale pianta ed alle idee, che spuntano come piccoli, gustosissimi, colorati frutti.

Spero che vi divertirete ad interpretare questa fantasiosa pianticina e vi do l'arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...