mercoledì 19 febbraio 2014

SEGNALIBRI - QUANDO NASCONO LE LEGGENDE

Un segnalibro per chi ama i boschi e le montagne.
Un segnalibro per chi ama la luna e la notte.
Un segnalibro per chi ama i misteri e le leggende.
Un segnalibro per chi ama leggere e quindi ne ha bisogno!
Un segnalibro per chi ama gli oggetti illustrati, poi non si sa mai che possano anche tornare utili...

TITOLO: "QUANDO NASCONO LE LEGGENDE"
TECNICA: STAMPA SU CARTA + plastificazione
DIMENSIONI: 5x17cm + plastificazione

E a chi questo segnalibro proprio non interessa, spero che almeno piacerà leggere alcune righe che ho scritto dopo averlo finito. Senza pretese da poetessa, mi sono lasciata ispirare dalla mia illustrazione!

Senza Luna, di notte, non ci sarebbe nulla.
Invece quando Lei brilla le nuvole danzano
unendosi e lasciandosi e cambiando forma
e i monti s'innamorano e vorrebbero sfiorarla
ma nello sforzo lacerano il bel mantello verde
lasciandoci vedere le loro nudità rocciose
e gli alberi s'intrecciano e ondeggiano
e sussurrano canzoni e preghiere al cielo.
E mentre la Luna distrae il creato intero
nel buio prendono vita leggende e misteri.

Arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...

venerdì 14 febbraio 2014

SEGNALIBRI - UNA SIRENA PER AMICA

Una sirena per un BUON "NON" SAN VALENTINO!
Il mio è un "non" San Valentino non perché non sia innamorata ma perché non mi piacciono né le sdolcinatezze né le ricorrenze di massa.

Vi presento proprio oggi questa creazione perché non è una delle tante sirenette che vorrebbero rubarvi il cuore, lei vorrebbe solamente esservi amica e aiutarvi a tenere il segno durante le vostre letture!

TITOLO: "UNA SIRENA PER AMICA"
TECNICA: STAMPA SU CARTA + plastificazione
DIMENSIONI: illustrazione 5x17cm + plastificazione

Poi, sempre perché desidera esservi amica, vorrebbe riflettere con voi sulla festa odierna: se riceverete particolari attenzioni apprezzatele ma fate che non siano una scusa per, magari, farsi perdonare innumerevoli mancanze di tutti gli altri giorni. Si ama davvero con le piccole cose dei giorni qualsiasi, non con i doni sgargianti delle occasioni speciali!

Già che c'è, vi ricorda anche che ci sono sirenette semplicemente desiderose d'amare e sirene che godono nell'ingannare, come ci sono umani che amano profondamente e umani che con la loro bellezza o i loro modi di fare ci fanno sentire come innamorati. Stiamo attenti! È una sensazione tanto forte da far credere di trovarsi davanti al vero amore e quando l'illusione svanirà sembrerà una tragedia. Se vi farete fregare (da qualcuno o dalla vostra mente) non disperatevi: non avete perso il vero amore, avete solo scoperto un inganno, quindi poche storie! Invece che perder tempo a disperarvi, siate felici di potervi dedicare a nuovi incontri. Molto meglio, no?

Infine: sapete che ci sono sirene donna/pesce ma anche sirene donna/uccello? Forse si celano anche sotto altre sembianze, quindi stiamo attenti amici umani, non si può mai sapere chi ci capiterà d'incontrare: speriamo che sia vero amore e buona fortuna!

Arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...

mercoledì 12 febbraio 2014

LA LEGGENDA DEL NOBILE CAVALIERE

La tradizione vuole che tanto tempo fa, una sera di un rigido inverno, un nobile cavaliere giungesse sulle sponde di Gavirate e da lì volesse proseguire nonostante il buio, per arrivare prima possibile dalla sua amata. Continuò quindi il viaggio in groppa al suo cavallo e...


Una classica leggenda lacustre, anche sulle rive del mio paese, Azzate! Se avete voglia che ve la racconti e che vi mostri qualche fotografia del bel luogo dove si svolse cliccate QUI, vi aspetto sul blog "I VIAGGIATORI IGNORANTI" insieme a tanti altri amici con le loro storie e le loro immagini!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

martedì 11 febbraio 2014

SEGNALIBRI - CHIACCHIERE TRA FIORI

Alcuni fiori nascono da semi di origini lontane e tramandano da secoli i migliori racconti delle loro terre; altri giocano col vento, che fa loro intorno capriole piene di notizie, raccolte del resto del mondo; gli insetti non perdono occasione per soffermarsi ad accennare alle ultimi pettegolezzi dai prati confinanti. Se poi passa qualche umano loro ascoltano e quante strane cose sentono dire! Gli animali di solito fanno un gentile ma veloce saluto (mentre danno un'annusata) ma se sono stanchi capita che si siedano per riposare le zampe e intanto scambiano qualche parola in più. Quindi, i fiori sono ben piantati a terra ma non crediate che non sappiano tutto quel che accade più in là delle loro foglie!
Alcuni sono un poco sordi ma gli basta chiedere alle brezze di passaggio di piegarli gli uni verso gli altri ed ecco che fanno mille discorsi senza bisogno d'alzar la voce.

TITOLO: "Chiacchiere tra i fiori"
TECNICA: stampa su carta (originale: pastelli su carta)
DIMENSIONI: illustrazione 5x17cm + plastificazione
NOTE: plastificato

Insomma, i fiori sono dei gran chiacchieroni e chi ha voglia di ascoltarli può farsene raccontare di tutti i colori. Però bisogna avere il tipo d'orecchio giusto: non è cosa da tutti riuscire a sentire le loro voci. Ma vale la pena di tentare e ritentare, chissà che col tempo l'orecchio si possa affinare! Magari, leggendo libri che raccontano di fiori scoprirete la tecnica giusta e chissà che proprio tra le pagine di essi troverà casa questa mia piccola creazione.

Avete libri che cercano segnalibri? Andate subito a chiederglielo! In caso di risposta affermativa non potrete non venire a curiosare mio shop (cliccate QUI) o magari commissionarmene uno...

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

mercoledì 5 febbraio 2014

SEGNALIBRI - IL RE GIOCA NELLA FORESTA

Perchè una persona a cui le scimmie non sono mai piaciute dovrebbe mettersi a disegnarle, di sua iniziativa? Forse non c'è motivo o forse la spiegazione si perde negli intricati sovrappensieri che collegano mille idee, comunque è una cosa che è successa a me: sono partita dal leone e poi mi è venuta voglia di disegnarci sopra due scimmie, nella mia testa non c'era altro che potesse andare al loro posto! Eccoli qua tutti e tre in uno degli ultimi segnalibro che ho disegnato. Ed ecco anche qualche riga per presentarveli!

Il re della foresta ha zampe forti e chioma fluente
e sfilando tra i suoi sudditi s'impettisce possente.
Ma cosa succede se perlustrando la foresta
vede le scimmie che si divertono a fare festa?
Che si siede, le osserva e forse si lascia tentare:
se nessuno lo vede, resta con loro per giocare!

Se vi piace leggere, ecco il segnalibro a cui è dedicata la filastrocca di questo post, magari vi piacerà usarlo tra le vostre letture o tra quelle dei vostri bambini!

TITOLO: "IL RE GIOCA NELLA FORESTA"
TECNICA: STAMPA SU CARTA + plastificazione
DIMENSIONI: ILLUSTRAZIONE 5x17cm + plastificazione

Arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 3 febbraio 2014

VOGLIA DI... "BELLA SACHER"!

Più voglia di "BELLA ELENA" o di "SACHER TORTE"? Se vi ritrovate con questo dilemma, eccovi un buon compromesso risolutivo: questa torta che mi è venuto in mente di chiamare "BELLA SACHER"! Non è esattamente un mix delle due (è un poco più "leggera" ma altrettanto gustosa) ma come entrambe è al cioccolato e poi ha le pere (come la Bella Elena) e la marmellata di albicocche (come la Sacher), quindi me le ricorda entrambe.
Pronti a cucinarla? Ecco la ricetta!


Dosi per una tortiera con diametro 22cm.

Fate ammorbidire 70g di BURRO.

Tritate 50g di MANDORLE.

Tagliate 1 o 2 PERE (a seconda della grandezza) a spicchi e fate bollire in 300ml di ACQUA con 40g di ZUCCHERO. Consiglio zucchero di canna, mi sembra più adatto alla frutta.
Lasciatele poi intiepidire nel liquido di cottura mentre preparate il resto.

Amalgamate per bene 90g di ZUCCHERO con 1 UOVO e il burro precedentemente ammorbidito, poi aggiungete 80g di FARINA, 10g di MAIZENA (o fecola di patate o altro del genere), 50g di CACAO amaro in polvere, 4g di LIEVITO istantaneo per dolci e le mandorle precedentemente tritate.

Aggiungete Q.B. di LATTE (volendo anche del vino bianco o liquore) fino ad ottenere un impasto cremoso da versare nella teglia (foderata di carta da forno o ben imburrata e infarinata).

Togliete le fettine di pera dal liquido ed infilatele nell'impasto.

Infornate il tutto in forno preriscaldato a 190° per circa 40 minuti.

Dopo la cottura spalmate sul dolce qualche cucchiaiata di MARMELLATA DI ALBICOCCHE e se avete pazienza lasciatela riposare perchè il giorno dopo sarà ancora più buona! Ma se siete golosi non vi torturate: anche assaggiata subito è niente male...

Spero che vi piacerà, arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...