venerdì 25 ottobre 2013

SEGNALIBRI - WORK IN PROGRESS 02 - LO SPIRITO DEL REGALO

Anche a voi viene il nervoso vedendo luminarie e addobbi natalizi spuntare con largo, larghissimo anticipo? Sì, qualcuno ne ha viste già in questi giorni. Forse si sono dimenticati di preparare quelle per Halloween e allora sperano di deviare l'attenzione?
D'accordo, la corsa ai regali dell'ultimo minuto è scomoda per clienti e negozianti ma la fine di ottobre è esageratamente presto! Altrimenti più s'avvicinerà Natale meno troveremo speciale quell'atmosfera...
Qualcuno però deve immergersi per forza nello spirito natalizio: chi deve preparare addobbi e regali da vendere! In questo caso è meglio pensarci anche prima della fine di ottobre: bisogna avere le scorte pronte, sperando che poi arrivino tanti clienti.

Anche io, nel mio piccolo, sto realizzando alcune idee, sperando che qualcuno abbia voglia di regalare cose create da me. Ovviamente sono pronta a sfornare biglietti augurali ma ho pensato anche a qualche piccola idea regalo. Cosa mi ha ispirato? Ad esempio quello che secondo me è il regalo più bello e più complicato allo stesso tempo: il libro.

Che piacere ricevere in dono una lettura appassionante che trasporti lontano dalla quotidianità. O un approfondimento su argomenti interessanti. O pagine di immagini da sfogliare insieme dopo una festosa abbuffata.
Che impresa, però, può essere regalare libri! Sappiamo autori ed argomenti preferiti da parenti e amici? Mica è così facile: di quelli avranno già tutto. Bisogna scovare quel poco che manca, oppure una chicca. Un'impresa. Ma un'impresa entusiasmante! È bello fare una "caccia al tesoro in incognito" e ottenere in premio la soddisfazione d'aver reso felice qualcuno, perchè è questo lo spirito giusto per fare un regalo, no? Fare una bella, affettuosa sorpresa. Regalare con poca attenzione è solo fare un cortese o doveroso presente.

Forse ho fatto del mio meglio per scoraggiarvi a regalare libri ma spero che un'anteprima dei segnalibri che sto realizzando vi faccia tornare la voglia di letture: vi mostro alcune idee che poi verranno accuratamente scansionate, ritagliate, stampate e plastificate. E magari personalizzate: perchè non aggiungere un nome, una dedica, variare con un colore particolare o altri dettagli che rendano ancor più speciale il momento in cui comincia la lettura?

Che dite, con questa più o meno poetica conclusione ho riacciuffato qualche possibile cliente che prima avevo scoraggiato? He he he he he, speriamo! Se avete voglia di curiosare cliccate sull'etichetta "segnalibri" che trovate in fondo a questo post: ne vedrete qualcun altro dei miei!

Comunque, per ora godetevi l'autunno. Ma tra un po' di settimane, quando sarete immersi nello scegliere bigliettini e regalini, pensate a me! E a tutti i bravi artigiani che con creatività, manualità, cura e passione realizzano tanti e deliziosi oggetti!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

giovedì 24 ottobre 2013

DALL'ANTICA TIFERNO ALL'ATTUALE CITTÀ DI CASTELLO

Gita all'insegna delle scoperte a posteriori! Ci siamo concessi una passeggiata tranquilla, seguendo una guida non troppo dettagliata, all'insegna del "lasciarsi incuriosire dagli occhi". Guardando le foto a casa abbiamo poi indagato sui protagonisti degli scatti e...


Vi racconto le mie piccole scoperte nel post che trovate cliccando QUI, vi aspetto insieme alle piccole e grandi scoperte di altri amici sul blog "I VIAGGIATORI IGNORANTI"!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 14 ottobre 2013

IL PICCOLO BORGO DI PANICALE

Ecco alcune "cartoline" scattate durante una delle tante tappe delle mie tante vacanze in Umbria, regione in cui torno spesso ed anche, in questo caso, borgo in cui sono tornata più volte: Panicale.

 
Se vi va di fare una passeggiata virtuale, gustando le foto in grande e col mio breve racconto, cliccate QUI, vi aspetto insieme ad altri amici ed ai loro racconti sul blog "I VIAGGIATORI IGNORANTI"!

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

domenica 13 ottobre 2013

MAZZE DI TAMBURO RIPIENE

Eh sì, stagione di funghi! Non sono un'appassionata raccoglitrice ma per fortuna sono circondata da gente che ama andare a cercarli. E, per mia fortuna, regalarli! Persone affidabili ovviamente, meglio non rischiare su certi alimenti!
Primo esperimento con le mazze di tamburo! Ho sempre sentito parlare della loro versione impanata ma non avevo voglia di provare proprio quella. Ho curiosato tra un bel po' di ricette e alla fine, non riuscendo a decidere quale fosse la più invitante, le ho mescolate seguendo l'ispirazione del momento. Ne sono uscite due versioni, entrambe al forno. Una con patate e formaggio ma... Le serve qualche aggiustatina. L'altra l'ho trovata deliziosa e ve la racconto subito!


Dosi per
9 MAZZE DI TAMBURO (le mie erano mediamente del diametro di 7-8 cm) ancora piuttosto chiuse.

Innanzi tutto: pulire la cappella da eventuale terriccio ed eliminare il gambo.

Di solito dicono di non lavare assolutamente i funghi ma di raschiare leggermente con un coltellino e/o passare un panno umido. Stavolta ho letto anche di passarle sotto l'acqua... Se qualche esperto che passa di qua ha voglia di lasciare qualche buon consiglio lo faccia pure nello spazio commenti in fondo al post!

Preparate il ripieno con
250g di PROSCIUTTO COTTO tagliato a piccoli cubetti o tritato
50g di PANGRATTATO
1 o 2 CIUFFI di PREZZEMOLO sminuzzato
BESCIAMELLA (cliccare QUI e seguire le dosi per 300g di farina. Farla addensare poco, deve restare piuttosto liquida)

Preparare un'emulsione di
OLIO
SALE
AGLIO tritato piuttosto finemente
e spennellate con questa l'interno delle cappelle.

Preriscaldare il forno a 180°.

Riempire le cappelle col ripieno precedentemente preparato, disporle in una pirofila (io per sicurezza ho messo della carta forno sul fondo) scaldare il forno a 180° e infornare per circa 30 minuti.

Il nome "mazza di tamburo" non mi sembra molto raffinato ma l'aspetto di questo manicaretto lo è molto! Ed è anche gustoso, provare per credere!

Arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...

martedì 8 ottobre 2013

TRAMONTO SUL LAGO TRASIMENO

Cartoline dal lago Trasimeno, luogo del mio cuore dove torno spesso (insomma... quando si può!) e dove ho potuto anche fare una splendida gita serale, sulle barche dei pescatori di San Feliciano.

Le fotografie sono ovviamente da vedere più in grande, le trovate cliccando QUI, vi aspetto insieme a tanti altri amici sul blog "I VIAGGIATORI IGNORANTI"!
Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!
Anna
 Continua la lettura...