mercoledì 19 giugno 2013

FOTOGRAFIE - LE DANZE DI NEMESIA (16 GIUGNO 2013)

"LE DANZE DI NEMESIA" è il titolo di una storia rappresentata da Semarah Dance e dalle sue Muse il 16 giugno 2013. Vi consiglio di seguire i loro spazi web per non perdere repliche o nuovi spettacoli!

Dal trailer dello spettacolo (cliccare QUI per vedere il video):
"Ci fu un'epoca in cui il popolo di Nemesia danzava libero, giorni in cui il tempo viaggiava all'unisono con la memoria e il volo dei ricordi non aveva confini. Ma quel volo fu spezzato.
Non c'e esistenza senza memoria, nel vuoto il tempo non sopravvive.
Il momento è giunto. Saremo in grado di custodirli?"





Dalla presentazione dell'evento:
"La storia racconta le vicende del tempo e della memoria, Kronos e Mnemonia, la cui separazione voluta dal demone Karen, assetato di potere, getterà nell'ombra e nel caos la popolazione della spensierata terra di Nemesia.




Ma i veri protagonisti saranno proprio quella manciata di ribelli che, attraverso decine di insidie, cercheranno di ristabilire l'ordine delle cose attraverso un viaggio periglioso alla ricerca di ogni aiuto possibile per riunire gli elementi fondamentali per la vita.





Questa l'interpretazione degli autori nel cercare di rappresentare, attraverso la fantasia, un male che attanaglia da sempre molte persone: l'Alzheimer (da qui la collaborazione con l'Associazione Alzheimer Svizzera Ticino).





Una storia affascinate, personaggi surreali, una vicenda in cui lo spettatore verrà catapultato in luoghi fantastici ed in ambientazioni suggestive.





La trama coreografica unisce la danza del ventre a stili contemporanei e a musiche moderne, creando un’unica e grande performance dedicata a tutto il pubblico e non solo agli amanti della danza mediorientale.





La danza del ventre sarà spinta fino al limite, trasformandosi anche in un vero e proprio spettacolo teatrale con duelli, tradimenti, magia, odio, amore…




Un insieme di situazioni oniriche accompagnate da musiche particolari, scenari avvincenti e surreali uniti dal filo conduttore della storia magica del mondo di Nemesia. Le scenografie e giochi di luce conferiscono allo spettacolo un sapore ancor più enigmatico e avvincente".




Ho fatto la pigra ed ho rubato le parole alla presentazione dell'evento per corredare i miei scatti. Decisamente non perfetti, non ho nè l'esperienza (quasi mai fatto scatti in teatri, a concerti ecc) nè l'attrezzatura più adeguata! Ed ero anche fissa a lato palco.
Spero traspaiano comunque il fascino e la bellezza dello spettacolo!


Non posso che complimentarmi con tutti, le ragazze che hanno danzato e interpretato, chi si è occupato di sceneggiatura, scenografia, coreografia, costumi ecc... Ma soprattutto sono felice di congratularmi con l'insegnante, Sara: ritrovare una vecchia amica e scoprirla capace di creare atmosfere artistiche e umane così intense è davvero meraviglioso!

Un saluto a tutti e arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 17 giugno 2013

TORTA (FREDDA) ALLO YOGURT

Torna la voglia di NON accendere il forno e allora come si fa a fare dolci? Ecco come faccio io!

Uso le dosi indicate per varie tortiere, da Ø 22cm a Ø 28cm.
Ovviamente:
-tortiera più stretta = fetta più alta
-tortiera più larga = fetta più bassa. Ma più larga! O più fette!
Se siete molto golosi o avete tanti ospiti e non vi spaventano le modifiche non vi resta che fare quattro calcoli e trovare le dosi per avere tante (o grandi) fette alte...


Passiamo al sodo!

Tritare 200 g di BISCOTTI. Solitamente io uso biscotti secchi o frollini, niente di troppo particolare. Se scoprite qualche abbinamento spettacolare scrivetelo nei commenti così io e gli altri che passano di qua potremo copiarvi l'idea, eh eh eh!
Unire 100 g di BURRO fuso.
Pressare bene il tutto in una teglia (con cerniera apribile), compattando e livellando al meglio. Ci si può aiutare con un bicchiere o un pestacarne!

Mettere a mollo 3 fogli di COLLA DI PESCE (circa 15 g totali).

Montare 250 ml di PANNA.
Unire delicatamente alla panna montata
450 g di YOGURT del gusto preferito e
50 g di ZUCCHERO A VELO.

Strizzare leggermente i fogli di colla di pesce e scioglierli, riscaldandoli appena.
Unire anche questi alla crema allo yogurt, sempre mescolando delicatamente.

Quando la crema sarà omogenea versare la crema sul fondo di biscotti.

Mettere in frigorifero per almeno 4 ore.

Prima di aprire la cerniera staccare il dolce dal bordo (ad esempio facendo passare la lama di un coltello o una spatolina), altrimenti è probabile che si crepi!

Buonissima così com'è ma se avete ospiti e ci tenete alle apparenze potete decorare a piacimento: frutta, decorazioni di zucchero, chicchi di caffè... Fatevi ispirare dal gusto dello yogurt!

Buona golosa estate e arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...

mercoledì 12 giugno 2013

ILLUSTRAZIONI VARIE - UN SEGRETO È... SEGRETO

C'era una volta un piccolo, grande segreto. E un attimo dopo non c'era più!

"TI SVELO UN SEGRETO"

È la formula magica che ne ha distrutti miliardi. È infallibile. Non c'è antidoto.
L'unico modo per raccontare un segreto senza distruggerlo, se proprio c'è bisogno di sfogarsi, è scriverlo. Poi però conviene distruggere quello su cui è stato scritto: se anche solo un'altra persona ne venisse a conoscenza, il segreto non esisterebbe più! Da quel momento diventerebbe semplicemente "una cosa che sanno in pochi". Fa una grande differenza!
Alcuni segreti sono stati scritti sulla sabbia ma siamo sicuri che sia un buon metodo? Magari le onde li hanno nascosti in una conchiglia che poi qualcuno porterà all'orecchio e le conchiglie che stanno con la bocca spalancata hanno una grande voglia di raccontare...

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 10 giugno 2013

FOTOGRAFIE - 5 GIUGNO 2013, ARCOBALENO AD AZZATE

Tutti a lamentarsi della lunga stagione piovosa. Poi arriva lui...


Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

lunedì 3 giugno 2013

IL RAMETTO DOVE LO METTO?


Vi capita mai di avanzare qualche rametto aromatico e di non volerlo buttare? Anche se magari in giardino avete scorte fresche in abbondanza...
Per gli amanti delle idee riciclose (che fortunatamente vanno molto di moda) e dell'ordine (questo mi sa che piace a molti ma difficilmente andrà di moda) ecco un'idea che mi è venuta per caso!


Molti di questi tappi nascondono anche una piccola comodità: sono divisi un più settori. Un uno infilateil rosmarino, in un altro la salvia... Così quando tirerete fuori un rametto non salterà fuori anche l'altro!
Ci sono tappi verdi, neri, rossi... Quale sta meglio nella vostra cucina?

Arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...