sabato 12 gennaio 2013

ILLUSTRAZIONI VARIE - SALGO, SALTO, SCIVOLO

Tecnica mista - 19x22cm circa - cliccare per ingrandire
Primo scarabocchio dell'anno per il primo post dell'anno. In quello precedente mi preparavo a partire ed ora che sono partita che succede?
Salgo, salto, scivolo...

Sfiderò la salita per la soddisfazione d'arrivare,
poi da lassù, con un salto, deciderò dove andare.
E se il piede maldestro mi facesse scivolare?
Intonerò una risata e correrò a ricominciare!

Spero di riuscire davvero ad affrontare col sorriso anche le salite e le cadute! A volte ci vogliono serietà, concentrazione e cautela ma cercherò di trovare sempre nuovi stimoli per non perdere l'entusiasmo e troverò anche il tempo per guardarmi intorno, godere di qualche scorcio e riposare un po'.

Ci rincontreremo durante la salita o direttamente sulla prima vetta? Speriamo non mentre si cade, a meno che sia una di quelle cadute piene di risate! Comunque... arrivederci al prossimo post tra realtà e fantasia!

Anna
 Continua la lettura...

sabato 5 gennaio 2013

CAPODANNO IN ROSSO, TARTELLETTE IN ROSA

Nel giro di poco tempo sono diventate un classico per me, soprattutto durante le feste di Natale e Capodanno: delle deliziose "tartellette in rosa"! Nome inventato proprio ora, pensando che più rosa di così non si può: prosciutto cotto, salmone e pepe rosa.
La base delle tartellette si può fare con della FROLLA SALATA (più sapore) o con della BRISÉE (più delicatezza).
La pasta va stesa e tagliata (magari con dei tagliabiscotti, per essere più precisi) e poi si inforna, negli appositi stampi, a 180° per 20 minuti circa.
Ricordarsi di riempire bene il fondo di ceci secchi (o altro del genere)!

Mentre la pasta cuoce, si può preparare il ripieno: tritare 150 gr di PROSCIUTTO COTTO (ma anche del TONNO è niente male!) e amalgamarlo con
100 gr di RICOTTA
3-4 cucchiai di BESCIAMELLA
Q.B. SALE.

Lasciar raffreddare le tartellette (calde sono più fragili), toglierle dagli stampi e spalmarle con del burro aromatizzato (con PEPE ROSA e MAGGIORANA). Questo passaggio fa da barriera, evitando che la pasta si inumidisca di ripieno mentre le tartellette aspettano di essere mangiate.

Riempire le tartellette col composto di prosciutto e ricotta (meglio usare una tasca da pasticcere con una bocchetta piuttosto larga) e completare l'opera con del SALMONE. E, per dare un tocco di colore, mettere un pizzico di maggiorana (o ERBA CIPOLLINA) e una bacca di pepe rosa su ognuna.

Si possono preparare in anticipo e conservare in frigorifero ma almeno mezz'ora prima dell'arrivo degli ospiti è meglio tirarle fuori: se non sono troppo fredde si gustano di più!

Pronti per la prossima occasione? Ci sono tante ottime scuse per organizzare cenette in compagnia!

Arrivederci al prossimo post!

Anna
 Continua la lettura...